Riscossione imposta comunale 2022

Il Municipio di Paradiso, richiamato gli art. 274, 275 e 296 e 297 della Legge tributaria (LT) del 21 giugno 1994, avvisa che:

1. la riscossione dell’imposta comunale dovuta per l’anno 2022 ha luogo in quattro rate di cui tre vengono prelevate a titolo di acconto, in misura del 90% circa di quanto dovuto, in base all’ultima tassazione cresciuta in giudicato o sulla base dell’importo presumibilmente dovuto. La quarta rata è a conguaglio.

I. rata il 30 aprile 2022
II. rata il 30 giugno 2022
III. rata il 31 agosto 2022
rata a conguaglio a partire dal 2023 alla data del termine di pagamento del conteggio.

I termini di pagamento delle singole rate dell’imposta ordinaria sono fissati come segue:

Le imposte e gli interessi di mora devono essere pagati nei trenta giorni successivi alla loro scadenza (art. 242 cpv 1 LT).
Sono riservate le scadenze speciali dell’art. 240 cpv. 5 LT.

3. L’imposta personale è dovuta da tutte le persone fisiche che, alla fine del periodo fiscale o dell’assoggettamento nel Cantone, sono assoggettate in virtù della loro appartenenza personale e hanno compiuto il 18.mo anno di età.
L’imposta personale ammonta a fr. 40.– l’anno.
I coniugi devono ciascuno l’intera imposta personale (art. 290 LT).

4. L’imposta immobiliare è dovuta dalle persone fisiche e giuridiche, proprietarie di immobili alla fine dell’anno civile.
Per i fondi gravati da usufrutto, l’imposta è a carico dell’usufruttuario (art. 291 LT).

L’imposta immobiliare è dell’1 per mille del valore di stima ufficiale alla fine dell’anno civile, esclusa ogni deduzione di debiti (art. 293 LT).

5. Sul rimborso delle somme riscosse in eccedenza, risultanti da un conteggio allestito dall’autorità fiscale, è corrisposto un interesse rimunerativo annuo dello 0.10% dal giorno in cui è pervenuto il pagamento fino al giorno della restituzione (art. 241 LT).

6. Sui pagamenti eseguiti dal contribuente prima della scadenza come pure sulla restituzione di un’imposta non dovuta o dovuta solo in parte, pagata per errore dal contribuente, è concesso un interesse rimunerativo dello 0.10% dal giorno in cui il pagamento è pervenuto, fino al giorno della scadenza o della restituzione (art. 242 cpv. 2 LT).
Gli importi non richiesti non sono rimunerati se la restituzione avviene entro 30 giorni dal momento in cui è pervenuto il pagamento (art. 247 LT).

7. Sulle rate di acconto e sui conguagli non pagati entro i termini fissati, è conteggiato un interesse di ritardo annuo del 2.5% (art. 243 LT).

8. Sulla trattenuta dell’imposta alla fonte non sono riconosciuti interessi rimunerativi anche nel caso di restituzione di eccedenze.

9. Interessi rimunerativi e di ritardo fino ad un importo di fr. 20.- non sono conteggiati
(art. 243a LT).

10. In caso d’inosservanza dei termini di pagamento, per ogni diffida é percepita una tassa di fr. 30.- (art. 242 cpv. 3 LT).

11. L’entrata in vigore decorre dal 1. gennaio 2022.

AVVISO RISCOSSIONE IMPOSTE 2022

Termine di pubblicazione: 31.12.2022