Caso di malattia di Newcastle (NCD)

Come recentemente diramato dai media, venerdì 17 novembre 2017 è stata confermata la presenza della malattia di Newcastle in un allevamento di galline ovaiole a pochi km da Lugano (località Pazzallo).

L’Ufficio del veterinario cantonale ha immediatamente predisposto le misure di sequestro nonché l’abbattimento degli animali dell’azienda colpita, in applicazione alla legislazione federale sulle epizoozie.

Attorno al focolaio di malattia sono state istituite una zona di protezione di circa 3 km di raggio e una zona di sorveglianza più estesa. L’esatta delimitazione delle due zone è indicata nell’elenco dei Comuni e nella cartina consultabili ai seguenti link:

·         elenco Comuni zona di protezione

·         elenco Comuni zona di sorveglianza

I proprietari di pollame nelle zone interessate sono stati informati tramite lettera circolare 19.11.2017 sulle prescrizioni vigenti (Ordinanza federale sulle epizoozie OFE).

I nominativi dei proprietari di volatili sono quelli registrati dalla Sezione agricoltura nel quadro del censimento del bestiame, al quale collaborano pure le autorità comunali. È probabile che alcuni detentori di volatili non siano stati notificati al registro cantonale (nuove tenute, omissione di notifica, eccetera). La collaborazione dei Municipi è quindi fondamentale per la corretta diffusione delle informazioni e delle misure di restrizione. Chiediamo pertanto alle Cancellerie comunali di affiggere i fogli informativi per i detentori di pollame all’albo comunale:

·         foglio informativo per i detentori di pollame nella zona di protezione

·         foglio informativo per i detentori di pollame nella zona di sorveglianza

Eventuali detentori di pollame non contemplati nel censimento che si annunciassero al Comune devono essere informati delle misure in vigore e notificati attraverso il formulario disponibile online (password Polli2017):

[formulario notifica detentori volatili]

Informazioni generali sulla NCD

Per informazioni sulle caratteristiche della malattia, sul caso registrato in Ticino e sulle misure ordinate rimandiamo al sito dell’UVC: www.ti.ch/NCD

 

Left Menu Icon
Right Menu Icon